ROCCO BURTONE pintore

Alle medie vinse il primo e ultimo premio in un concorso dal titolo: LA FAMIGLIA. I ragazzetti tutti dipinsero mamme e papà sorridenti e affettuosi, il nostro invece rappresentò la famiglia in lite, mentre si lanciano piatti e coltelli. Non parteciperà mai più a concorsi né a collettive non amando le ammucchiate senza sesso.

Andava a scuola per noia, perché ne sapeva più degli insegnanti, tant’è che invece di seguire l’inutile lezione, riempiva il diario di macchinosi e labirintici segni a china che in seguito diverranno uno degli stili della sua pittura.

Le prime mostre non le ha mai fatte, ovvero, portava i quadri e li appoggiava in una stanza e qualcuno lo informava che quella era una vernice. Divenne a quel punto scrittore al fine di meglio comprendere la lingua italiana.

Accadde un giorno che andando a fare la spesa, alla domanda della cassiera: “vuole una borsa?”, decise di fabbricare borsette per la felicità delle donne; e per darsi un’immagine eccentrica e intelligente, iniziò a dipingerne la parte in cuoio. Da quell’esperienza nacquero i quadri in cuoio, la cui tecnica è la seguente: Incisione del cuoio a concia vegetale, lavoro di pennello con aniline ad alcol, copertura della pezza con le stesse aniline tramite colore più tenue, massaggio con crema morbida.

Gli affari andavano bene e vendeva i quadri, fino al giorno in cui, parlando con un pollo parente di una mucca, decise di diventare vegetariano.

Fu così che si interessò ad altre tecniche pittoriche, usando colori acrilici che mischia con quelli per il vetro o chine colorate, non tanto per desiderio di sperimentare nuove pratiche, bensì per usare i colori trovati in casa e non doverne acquistare altri.

Alle presentazioni dei suoi vernissage solitamente suona e canta per cercare di far avvicinare la gente, quella gente che si appressa, se ne va e mai tornerà.

Questa è la deprecabile storia di Rocco Burtone, pintore senza cuore, che mentre dipinge pensa a… ovvero, non pensa: esiste e resiste.

Pin It on Pinterest

Privacy Policy